martedì 25 novembre 2008

martedì 18 novembre 2008

Facebook, internet ed il Diritto all'Oblio

In questi giorni, come mi giro c'e' un maniaco di facebook che mi assale. Mi sembra di essere tornato ai tempi in cui se non guardavi/commentavi/scimmiottavi "Quelli della notte" (ecco che abbasso drammaticamente il target dei miei lettori) ti sentivi un paria. Cose che succedono quando una trasmissione riesce a raggiungere un record di share del 51 per cent! Ma oggi il clima sembra identico considerando che chiunque, anche i piu' analfabeti (internettisticamente parlando), si pubblicano/incontrano/scambiano su facebook. E la cosa peggiore, come sempre accade in questo caso, e' il fanatismo evangelico che li spinge a tentare di convertirvi.
NOOOOOOOO! Non me ne frega niente di Facebook!!! (e vediamo quanto tempo resistero').
Ma Facebook e' la scusa (o l'occasione) per parlare del diritto all'oblio su internet. Che oblio sembra una parola sgradevole ed anche un po' triste e soprattutto controcorrente in un mondo virtuale dove, viceversa, c'e' la corsa ad apparire. Milioni di internettisti che pubblicano foto, tengono blog (ehm) diffondono in rete dati personali, email, indirizzi, numeri di telefono, indicazioni preziose che anche se frammentate e frammentarie sono facilmente aggregabili. Ma questo e' solo uno dei problemi. L'altro e' il tempo. Se il mio nome viene pubblicato sui giornali non necessariamente per una condanna ma magari perche' semplicemente indagato, dopo un po' non se ne parlerà piu' (soprattutto se nonostante il clamore delle prime notizie non vengo neanche incriminato) ed io potro' tornare a vivere tranquillo. E su internet? Basta una ricerchina e torna tutto attuale. Non solo, l'effetto domino, tipico delle notizie su internet, prese, riprese e ricopiate da siti web e blog, causerà una diffusione esponenziale della notizia.
Bene. Assumiamo che io abbia diritto ad una smentita od a chiedere la cancellazione di alcuni dati, della mia foto, del mio filmino (ehm...) o della semplice notizia che mi citi magari indebitamente. A chi mi rivolgo????
E quell'adolescente che pubblica di tutto e di piu', poi cresce e cerca lavoro. Ed il datore di lavoro naviga pure lui...quando non si tratta dell'universitario che viene coinvolto in un caso di omicidio e poi si scopre che nel suo blog parlava di coltelli e cose macabre, cosi' prima ancora di essere condannato viene considerato un maniaco (ogni riferimento a fatti di attualità...)
Riflettiamoci! Come mai tutta questa smania di apparire?

Aggiornamento: mooolto carina la funzione di ricerca dei compagni di scuola su Facebook!

10 buoni motivi per non aggiustare il pc agli amici...

Inizia la tua vita da call center: "loro" ti chiameranno in qualsiasi momento.

“Pronto, ciao ti disturbo?”
“Beh in questo momento sono in barca in ferie…”
“Ah… ma tanto tu fai presto in queste cose. Senti ho il computer che quando lo accendo mi da errore 000×32F33. Cosa può essere? Sono disperato…”
“Si, ma sono in mezzo al mare”
“Va bene. Dimmi cosa devo fare…”

Passeranno il tuo nome ai loro amici; tanto tu non hai un cacchio da fare che aiutare gli amici degli amici...
“Aspetta che lo chiedo a un mio amico, lui di sicuro lo sa. Poi è molto alla mano e se ha tempo ti da una mano volentieri.”

Sarai per sempre colpevole per qualsiasi danno futuro.
“Ti ricordi che l’anno scorso mi avevi installato quel programma per vedere i filmati? Ecco, stamattina, vado ad accendere il PC e non si accende più, cosa può essere successo? Non è che hai fatto qualcosa di strano?”

"il computer" e' materia che non ammette (per te) ignoranza. Pretenderanno che tu sappia risolvere al volo qualsiasi inconveniente causato da qualsiasi cagata abbiano fatto/installato sul loro computer.
“Senti, scusa se ti disturbo, ma mi appare una scritta "a program required for this install to complete could not be run"
“Ma che stavi cercando di installare?”
“IO???? Niente?”

Una volta eletto a "tennico" dei computer sei tennico per tutto cio' che e' "elettrico"
“Ciao, scusa se ti disturbo, ma ho l’home theatre della sala che non funziona più bene. Tu guardi anche quelle cose lì? Perchè è da qualche giorno che si sente un fruscio dal woofer e magari bisogna solo cambiare un fusibile…”

Vieni considerato un trafficante di hardware
“Ciao, scusa se ti disturbo, volevo comprarmi un PC portatile, tu non è che hai un'occasione?”
“No”
“Come no? Sei sempre in mezzo ai computer, tu che ci capisci. Beh se hai qualcosa fammelo sapere, intanto mi daresti un’occhiata a dei preventivi che mi sono fatto fare?” Secondo te e' meglio un Asus 44r55t349Z o un compaq 993j?

Ti richiederanno interventi alla cieca.
“Ciao, scusa se ti rompo, ma il PC non va più”
“Come non va più? Non si accende o cosa?”
“No no, si accende ma poi non va”
“Cos’è che non va? Il sistema operativo?”
“Io non ci capisco mica niente… non va”
“Ma che sistema operativo hai?”
“Office!! Guarda, fai prima se vieni qua a dare un’occhiata, aspetto, vai tranquillo, va bene anche stasera dopo il lavoro…”

Lavorerai sempre gratis… se va bene!
Al di là di qualche caffè offerto, non vedrai mai un soldo. Di sicuro, però, ne spenderai: viaggi, telefonate, probabilmente anche cavetti, vecchi componenti, batterie, viti, ecc…

Grazie alla tua disponibilità, sarai sempre sottovalutato e verrai classificato al massimo come “smanettone”
I “tecnici”, quelli veri, fanno le stesse cose che fai tu (forse con meno cura), ma prendendo 80 euro all’ora, saranno visti come semidei.

Serve davvero un decimo motivo? Eccolo:

Ah si, un Apple. Ma c'ha windows?

[liberamente tratto da dotnethell]

lunedì 17 novembre 2008

Isola dei famosi, quando la classe non e' acqua.

,

Solo un paio di perle della Siiiiiiiiiimoooo:
• "mi ha aperto il cuore ed anche qualcos'altro"
• "e chi, fracazzo da Velletri"?

Commissione di vigilanza Rai: il mistero del Presidente eletto ma non voluto.

La maggioranza vota un uomo dell’opposizione, Villari del PD al posto di Leoluca Orlando, "candidato"presidente della sinistra. Il senatore Villari pero', non si è (ancora) dimesso affermando che "si è rotta una prassi consolidata e non volevamo che accadesse". Intanto si bea dell'incarico ricevuto subendo le invettive di tutti i suoi...
Il piu' oltraggiato (dopo Walter), e' proprio Orlando che, in attesa del Tapiro di Striscia la Notizia, richiede a gran voce le dimissioni dell'infame (infame in senso politico-figurato-metaforico).
Di Pietro vede in Berlusconi il ''mandante dell'omicidio della democrazia'';
La Bindi dice: ''Quello che e' avvenuto alla Vigilanza Rai e' gravissimo. E poiche' Berlusconi ha voluto darci un'altra lezione di democrazia, pretendendo di scegliere anche la minoranza, dal mio partito e da Villari mi aspetto una lezione di eticita' e di coerenza, con un comportamento esemplare: dimissioni immediate''.
etc etc etc
Solo tre dubbi (sarebbero di piu' ma...):
1) a prescindere dalla "prassi consolidata", cosa significano eleggere e democrazia?
2) Villari, esponente della sinistra e senatore del PD non era eleggibile?
3) che intende la sinistra per "candidato" ?

domenica 16 novembre 2008

Stasera Fantozzi a Che tempo che fa...

Fazio contro il professor Fantozzi (Alitalia).
Sono tentato di postare ma visto il successo di critica (ehm...) ottenuto col post su Ottoemezzo, forse mi conviene ripiegare su l'Isola dei Famosi!

Fazio:"professore, la situazione non e' "fantozziana"?
Prof. Fantozzi:" un po' si..."

venerdì 14 novembre 2008

otto e mezzo su La7

Marco Travaglio, lo scopriamo stasera, non e' di sinistra.
Certo, aveva votato Lega Nord nelle elezioni politiche del 1996 ma che vuol dire? Uno non puo' cambiare idea? Pero' rinfaccia a Capezzone i suoi trascorsi Radicali.
Dice a Capezzone: "tu sei servo del tuo padrone" (il Berlusca). Però si imbestialisce quando Capezzone gli dice "il tuo eroe" (parlando di Di Pietro) e comincia a ripetere ossessivo (come avrebbe fatto Sgarbi) "eroe lo dici a tua sorella"!!!
Accusa Capezzone di parlargli sopra e di interromperlo (ehm...Capezzone effettivamente...) e pero' a sua volta si scalda e accusa Capezzone di essere il nuovo Sgarbi (!?!?)...anzi un clone di Sgarbi.
Marco Travaglio e' bravo. Questo e' indiscutibile. E' un giornalista (vabbe' lo so, questo da solo non basta: anche Mastella e' un giornalista. Perfino Luca Giurato e' giornalista); un filino schierato forse. Ritengo che anche questo (nonostante lui lo neghi) sia indiscutibile. Ha dedicato la sua vita (recente) all'antiberlusconismo (e lui lo negherebbe ma del resto, mica e' reato!).
Peccato quell'aria da arrogante saccente secchioncello...da primo della classe che ti guarda e sembra che ti dica: "hai visto che sono piu' furbo di te?"
Mah!
P.S. Marco Travaglio (ogni tanto) viene anche condannato. Per diffamazione ad esempio. Che per un giornalista...si, si, condannato in primo grado e pena sospesa, sono d'accordo. Ma com'e' che quando LUI parla deli processi altrui, ci spiega perfino come le assoluzioni siano in realtà delle condanne?

Veltroni e' "l'Obama de noialtri"?

Ma com'e' che la sinistra italiana inneggia alle elezioni di Obama come se fosse cosa sua?
Ma com'e' che la sinistra italiana, fin qui antiamericana (a parte la figlia di Uolter che vive a New York nell'appartamento - dicesi - acquistato con le royalties della vendita dei libri veltroniani) tutto d'un tratto si scopre filoamericana ?
Non vorrei che questo Obama si riveli una grossa delusione per chi adesso sgomita per dire "io c'ero!" Ho visto manifesti del PD inneggianti all'evento come se fosse (anche un po') merito loro; Ho sentito esponenti del PD inneggiare al motto I care. We can. They win (ehm cosi' modificato da Edmondo Berselli nel suo libro I sinistrati), come se fosse (anche) il loro. Be', un po' loro, dopo averlo clonato...
E comunque anche il neo eletto ha i suoi problemi: la suocera 71enne Marian Robinson, madre di Michelle Obama, dopo la vittoria del genero minaccia di traslocare alla Casa Bianca insieme alla nuova first family.
Eh Eh Eh!
A chi e' interessato: Giuseppe Pennacchi da Il Giornare in un articolo su Uòlter...

Galbani vuol dire fiducia...? (Reprise)

GALBANI APRE AL PUBBLICO STALLE, STABILIMENTI, DEPOSITI

Il 24 ottobre scorso, dopo gli articoli apparsi sui quotidiani (in particolare La Repubblica), sul caso dei formaggi confezionati con materia prima scaduta o deteriorata il coordinatore Flai Cgil del gruppo Galbani, (nonchè segretario generale Flai Lombardia) Giovanni Sartini, difende la Galbani asserendo che "se si fa riferimento a quanto rilevato dai Nas, si tratta di irregolarita' fatte in assoluta buona fede da alcuni lavoratori, senza alterare la qualita' e la salubrita' dei prodotti, perche' quello di Perugia non e' uno stabilimento produttivo ma un sito distributivo". Mah! Mi pareva di ricordare che si parlasse di formaggi scaduti e di date contraffatte (sulle etichette) per cui mi chiedo quali irregolarità in buona fede possa compiere un addetto che altera la data di scadenza di un prodotto. E comunque...altro che sofismi: visto che i prodotti erano già scaduti e quindi, in ipotesi di qualità e salubrità già compromessa, non sono stati mica loro ad alterarli...E certo!!!
In ogni caso, Galbani, sta partecipando alla terza edizione di “Apertamente: l’industria alimentare apre le porte al pubblico”, manifestazione che quest’anno avra’ come tematica principale “La sicurezza alimentare come priorita’ ”. (Ironia involontaria o tempestività? La Galbani, che vanta un "sistema di controllo della qualita’, tra i piu’ efficaci al mondo", ha avviato un programma di visite guidate ai propri impianti, estendendo la visita alle stalle dei propri conferenti latte, alla piattaforma logistica di Lodi, allo stabilimento di Casale Cremasco e a 14 depositi territoriali, (tra cui quello di Perugia!). Intanto la Galbani ha rimosso i responsabili del deposito di Ponte San Giovanni a Perugia in attesa di ulteriori indagini. Come andrà a finire?

P.S. proprio ieri la Flai Cgil ha stravinto le elezioni per il rinnovo delle Rsu in due aziende del gruppo Galbani in provincia di Pavia.

sabato 8 novembre 2008

Le 6 verità della vita

1) Non puoi toccare tutti i tuoi denti con la lingua;

2) Tutti i deficienti, dopo aver letto la prima "verità", la provano;

3) La prima "verità" è una bugia;

4) Ora stai sorridendo perchè anche tu sei un deficiente;

5) Manderai subito queste frasi ad un altro/a idiota;

6) Ora c'è uno stupido sorriso sulla tua faccia.

;-) trovata su Travian...