martedì 26 giugno 2007

Dalla Zuppa Inglese alla Cocciniglia

Preso dalla smania dell'Etimo ragionavo sulle origini della Zuppa Inglese per poi distrarmi con l"ALKERMES".

Tipico liquore da pasticceria, mi scatena ricordi antichi di credenze e nonne indaffarate a preparare (appunto) la Zuppa Inglese,
La parola Alkermes (o Alchermes), presente in italiano dal XVI secolo, quando la si incontra in un ricettario fiorentino, deriva dallo spagnolo e catalano alquermes, documentato nel sec. XV e derivante a sua volta dall'arabo di Spagna (al) qármaz, variante dell'arabo letterario (al) qírmiz, che è il nome della 'cocciniglia', attribuito al liquore per via del suo colore rosso analogo a quello della sostanza colorante. La voce araba deriva a sua volta dal persiano kirm 'verme, lombrico', poiché la cocciniglia, come è noto, si ricava da certe specie di insetti. Il termine alchermes (alkermes, alquermes) è diffuso nelle principali lingue europee.

Il colore rosso dell'Alkermes (di quello vero, non delle imitazioni) infatti viene ancora oggi ottenuto con il colorante ottenuto dalle coccinelle, e forse proprio al suo colore questo liquore deve la sua inziale fortuna. La ricetta originale dell'Alkermes è quella dettata da fra' Cosimo Bucelli, direttore dell'Officina di Santa Maria Novella già nel 1743, trovata nel ricettario della Fonderia dell’Officina stessa.
La nascita dell'Alkermes però ha origini ancora più lontane: la sua origine sembra risalire alle Suore dell’Ordine di Santa Maria dei Servi di Firenze, fondato nel 1233, che lo impiegavano come elixir di lunga vita. Nella sua composizione troviamo altre spezie, come il cardamomo, la vaniglia, i chiodi di garofano e la cannella, e l'acqua di rose (o giulebbe).
L'Alkermes ebbe subito grande diffusione, e dalla corte de' Medici arrivò ben presto anche in Vaticano, mentre Caterina lo portò alla corte di Francia dove veniva chiamato il liquore de' Medici. [da Rosso Toscano]

E io che pensavo che il colore derivasse dal famigerato E123 (si, lo so, poi dichiarato fuorilegge). Invece scopro che deriva dalla cocciniglia! Che schifo!

1 commento:

  1. L' E123 è il famigerato "rosso amaranto".
    N.

    RispondiElimina